ISCRIZIONE AL VIES 2020

Le nostre EXPERTISE: consulenza, pianificazione e sviluppo

Gennaio 2020

Dal 1° gennaio 2020 l’iscrizione all’archivio Vies è diventata obbligatoria per poter beneficiare del regime di non imponibilità IVA nell’ambito delle transazioni intracomunitarie.

 

CHE COS’È IL VIES

Per poter effettuare operazioni intracomunitarie, i soggetti Iva devono essere inclusi nell’archivio Vies (VAT information exchange system). L’opzione per effettuare queste operazioni può essere espressa direttamente nella dichiarazione di inizio attività oppure, successivamente, telematicamente, in modalità diretta o tramite i soggetti incaricati di cui ai commi 2-bis e 3 dell’articolo 3 del Dpr 322/1998. In ogni caso, i contribuenti possono in qualsiasi momento comunicare la volontà di retrocedere dall’opzione, cioè di essere esclusi dal Vies perché non si ha più intenzione di effettuare operazioni intracomunitarie. La revoca dell’opzione può essere effettuata esclusivamente attraverso i servizi telematici.

 

COME FUNZIONA

Gli operatori economici nazionali che operano e/o che intendono operare con l’estero devono verificare la loro iscrizione nella banca dati Vies (e provvedervi, nel caso non risulti sussistente) e verificare che ne dispongano anche gli operatori economici con i quali operano.

L’assenza di tali iscrizioni non permette di qualificare le operazioni poste in essere con soggetti comunitari come “cessioni o acquisti intracomunitari”, determinando l’impossibilità di emettere fatture in regime di non imponibilità IVA, di integrare le fatture ricevute in reverse charge e di recuperare l’imposta pagata.

L’iscrizione al Vies è gratuita. Nessuna somma può essere richiesta per accedere in banca dati né per ottenere la pubblicazione del numero di partita IVA.

 

ISCRIZIONE ALL’ARCHIVIO VIES PER CHI NON HA LA PARTITA IVA

Per i nuovi soggetti IVA la scelta di iscriversi al Vies può essere espressa direttamente nella dichiarazione di inizio attività, compilando il campo “Operazioni Intracomunitarie” del quadro I dei modelli AA7 (soggetti diversi dalle persone fisiche) o AA9 (imprese individuali e lavoratori autonomi). Per gli enti non commerciali non soggetti passivi d’imposta è possibile porre in essere operazioni intracomunitarie fleggando la casella “C” del quadro A del modello AA7.

 

ISCRIZIONE ALL’ARCHIVIO VIES PER I TITOLARI DI PARTITA IVA

I soggetti che sono già in attività devono utilizzare le apposite funzioni rese disponibili nei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, direttamente se abilitati ad Entratel/Fisconline, ovvero tramite un intermediario abilitato. Non è più possibile chiedere l’iscrizione al Vies con la presentazione dell’apposita istanza ad un qualsiasi Ufficio dell’Agenzia delle Entrate direttamente a mezzo raccomandata o mediante PEC.

Le nostre EXPERTISE: consulenza, pianificazione e sviluppo

le nostre attività in ABCF